Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Genova. Omicidio Clara Ceccarelli. Fermato l'ex compagno Renato Scapusi: ha confessato. Salvato mentre tentava di suicidarsi.

Miniatura della notizia (Miniatura di Marek Śliwecki (Slimark) su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

Renato Scapusi, 59 anni, è stato fermato poche ore dopo l'omicidio dell'ex compagna Clara Ceccarelli, mentre tentava di suicidarsi, cosa che aveva già provato a fare nelle scorse settimane.

La polizia lo ha bloccato in tempo. Dinanzi agli agenti ha confessato di aver ucciso la donna. L'uomo si trovava in stato confusionale su via Mura della Cappuccine e voleva gettarsi sulla strada sottostante.

La vittima è stata colpita con almeno una trentina di coltellate. Secondo alcuni conoscenti, tra i due i rapporti erano tesi dalla fine della relazione, circa un anno fa. Avviate le verifiche su eventuali denunce pregresse presentate dalla vittima, è emerso che nei giorni scorsi Scapusi aveva cercato di uccidersi: era stato salvato dalla Polizia proprio mentre tentava di gettarsi dal ponte monumentale sopra via XX Settembre, non distante dal luogo del delitto.

Per quel fatto era stato ricoverato in ospedale. L'uomo aveva problemi economici, e più volte era stato aiutato dalla ex compagna con dei prestiti in denaro. Ma pare che il ricercato spendesse tutto in lotterie e in "gratta e vinci".

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.