Vigevano. Uccide la compagna con cui conviveva, tiene il cadavere in casa per 24 ore, poi si costituisce alla Polizia. Fermato un 59enne.

Immagine della notizia (Miniatura di Magagnini Carlo Alberto su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

Ha ucciso a coltellate la donna con cui conviveva da appena un paio di settimane e poi ne ha tenuto in casa il cadavere per più di 24 ore, fin quando alle 17 di ieri, 11 agosto 2021, si è recato al commissariato di Polizia per costituirsi. È accaduto a Vigevano in provincia di Pavia.

La vittima si chiama Marylin Pera, 39 anni. L'uomo, Marco De Frenza, 59 anni, è stato sottoposto a fermo con l'accusa di omicidio volontario. Anagraficamente residente a Mede (Pavia), risulta avere molti precedenti per reati contro il patrimonio e la persona.

La donna era madre di un figlio avuto da un'altra unione. Il delitto, sul quale al momento si sono appresi pochi particolari, sarebbe stato commesso nel bagno dell'abitazione della 39enne, intorno all'ora di pranzo di martedì 10 agosto.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.