Servigliano. Omicidio della piccola Jennifer. La Procura ha chiesto la condanna all'ergastolo per la madre Pavlina Mitkova.

Immagine della notizia (Miniatura di Alessandro Vecchi su it.wikipedia.org, licenza CC BY-SA 3.0)

Il pm ha chiesto l'ergastolo per Pavlina Mitkova, la 38enne di origini bulgare accusata di aver ucciso, nel gennaio del 2020, la figlia Jennifer di 6 anni. Secondo il quadro accusatorio, la donna avrebbe soffocato la piccola dando poi fuoco al proprio appartamento a Servigliano (Fermo) per far credere che la morte fosse avvenuta in seguito all'incendio.

La difesa della donna ha invece chiesto l'assoluzione o il minimo della pena. Gli elementi che potrebbero inchiodare la donna sono però importanti a partire dal rogo dell'appartamento che è stato giudicato di matrice dolosa da parte dei vigili del fuoco.

La piccola, inoltre, non è stata toccata dalle fiamme e dunque il decesso sarebbe avvenuto prima dell'incendio. L'ipotesi, stando anche ad alcuni segni riscontrati sul corpo della bimba, è che sia stata soffocata.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.