Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Roverbella. Il caso di Anna Turina. Il genero: "Non l'ho uccisa. È caduta". Per la Procura è omicidio. Il gip convalida l'arresto.

Immagine della notizia (Miniatura di Massimo Telò (Teseo) su it.wikipedia.org, licenza CC BY-SA 3.0)

Roverbella. Il caso di Anna Turina. Il genero: "Non l'ho uccisa. È caduta". Per la Procura è omicidio. Il gip convalida l'arresto.

Rispondendo alle domande, Enrico Zenatti ha respinto ogni accusa nei suoi confronti. Ma il gip ha comunque convalidato l'arresto. Resta dunque in custodia cautelare il 54enne fermato meno di ventiquattro ore dopo il rinvenimento del corpo senza vita della suocera, Anna Turina.

L'anziana era stata trovata morta nella loro abitazione di Malavicina, frazione di Roverbella (Mantova). Per la Procura si tratta di omicidio e Zenatti è al momento l'unico indagato. Ad incastrarlo sarebbero, oltre alle ricostruzioni, anche alcune immagini dei circuiti di videosorveglianza che lo avrebbero filmato tanto sul luogo quanto con gli abiti macchiati.

Secondo la difesa e l'avvocato che lo assiste, ci sarebbero tuttavia molti lati oscuri nella vicenda. L'indagato ha sempre parlato di un incidente domestico, secondo il quale l'anziana sarebbe caduta attraverso una balaustra di vetro. Tra le ipotesi dell'accusa invece quella che la vittima possa essere stata colpita con una arma da taglio, che però non risulta essere stata rinvenuta.

Si è tenuta l'autopsia sul corpo dell'anziana, ma il medico legale depositerà la propria relazione fra sessanta giorni.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.‍