Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Pontecagnano Faiano. Parrucchiera di 30 anni uccisa nel salone di bellezza dall'ex fidanzato. Si erano lasciati da circa otto mesi.

Immagine della notizia (Miniatura di DerBorg su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 3.0)

Pontecagnano Faiano. Parrucchiera di 30 anni uccisa nel salone di bellezza dall'ex fidanzato. Si erano lasciati da circa otto mesi.

Una ragazza di 30 anni, Anna Borsa, è stata uccisa nel corso della mattinata di ieri, 1º marzo 2022, all'interno del salone di bellezza presso cui lavorava a Pontecagnano Faiano in provincia di Salerno.

A sparare è stato l'ex fidanzato, Alfredo Erra, che ha ferito anche altre due persone presenti nel locale, fra cui l'attuale fidanzato della giovane.

Dopo aver commesso l'omicidio, l'uomo si è dato alla fuga, ma è stato poi arrestato dalla Polizia stradale nell'area di servizio di San Mango Piemonte (Salerno), sull'A2, che aveva raggiunto a piedi.

Anna e il fidanzato si erano lasciati da circa 8 mesi, dopo una lunga relazione. Lui continuava ad avvicinarsi al salone, dove lei lavorava come parrucchiera.

La comunità di Pontecagnano è sconvolta per quanto accaduto. Tanti i sindaci che, assieme a Giuseppe Lanzara (primo cittadino di Pontecagnano Faiano), hanno voluto testimoniare la propria vicinanza alla famiglia della giovane donna. Tra questi il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli e il sindaco di San Cipriano Picentino, Sonia Alfano, che esprimono sconcerto, rammarico e dolore per l'ennesimo femminicidio.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.