Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Porto Torres. Mamma e figlia ancora ricoverate a Sassari: Lottano fra la vita e la morte. Ilaria aveva paura dell'ex marito.

Immagine della notizia (Miniatura di Gianni Careddu (Discanto) su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 3.0)

Porto Torres. Mamma e figlia ancora ricoverate a Sassari: Lottano fra la vita e la morte. Ilaria aveva paura dell'ex marito.

Lesioni gravissime, una lotta disperata per restare aggrappate alla vita. Caterina Mancusa e Ilaria Saladdino, mamma e figlia, sono ancora ricoverate nel reparto di rianimazione del "Santissima Annunziata" di Sassari. I medici con gradualità cominceranno ad attenuare l'effetto dei medicinali che tengono le due vittime in coma farmacologico, e sarà quello il momento per una valutazione decisiva sulle loro condizioni.

Intanto dalle indagini emergono ulteriori particolari sull'aggressione che è costata la vita al padre di Ilaria, Basilio Saladdino. Lo scorso 20 ottobre la donna aveva presentato un esposto ai Carabinieri nel quale spiegava che il marito Fulvio Baule (dal quale si stava separando), a conclusione dell'ennesimo litigio, aveva portato via la documentazione relativa alla casa di Ploaghe, dove la donna era rimasta temporaneamente con i due figli gemellini di 1 anno.

Ilaria aveva paura per la propria incolumità e quella dei figli. Proprio per questo motivo aveva deciso di rientrare a Porto Torres, a casa dei genitori. Le tensioni però non si sono placate nel tempo. Si arriva così alla terribile aggressione di sabato scorso, quando Baule ha colpito i due suoceri e l'ex compagna. L'ex poliziotto 75enne in pensione non è riuscito a sopravvivere mentre le due donne lottano fra la vita e la morte.

Intanto è stata convalidata la custodia cautelare per il 40enne di Ploaghe. Di fronte al gip ha raccontato si essersi recato dall'ex moglie a Porto Torres per riportare i due bambini a casa. Lì sarebbe scoppiata una lite con la donna perché lui era in ritardo. Il suocero si sarebbe intromesso nella discussione e i due sono venuti alle mani. Dopodiché il 40enne ha impugnato un'accetta che aveva nella propria auto e ha cominciato a colpire il pensionato. Baule però non ricorda altro e non ha saputo riferire dell'aggressione avvenuta ai danni dell'ex compagna e la suocera.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.