Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Il femminicidio di Bruna Mariotto a Spresiano

Vittima:
Bruna Mariotto
Killer:
Lino Baseotto
Località:
Spresiano
Data:
2 giugno 2021
La Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo Apostoli a Visnadello, frazione di Spresiano in provincia di Treviso, dove sono stati celebrati i funerali di Bruna Mariotto

La Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo Apostoli a Visnadello, frazione di Spresiano in provincia di Treviso, dove sono stati celebrati i funerali di Bruna Mariotto (su concessione di BeWeB - Beni Culturali Ecclesiastici in Web)

Voce su Bruna Mariotto

Bruna Mariotto, 50 anni, è stata uccisa dal suocero Lino Baseotto, 80 anni, il 2 giugno 2020 a Spresiano in provincia di Treviso.‍[1]

La Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo Apostoli a Visnadello, frazione di Spresiano in provincia di Treviso, dove sono stati celebrati i funerali di Bruna Mariotto

La Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo Apostoli a Visnadello, frazione di Spresiano in provincia di Treviso, dove sono stati celebrati i funerali di Bruna Mariotto (su concessione di BeWeB - Beni Culturali Ecclesiastici in Web)

L'omicidio era avvenuto nell'abitazione familiare nel corso del tardo pomeriggio, quando l'anziano aveva avuto un'ennesima discussione con la nuora, degenerata nel sangue. Il pensionato imbracciò il proprio fucile da caccia, regolarmente detenuto, e raggiunse la donna in cortile, sparandole addosso. Al drammatico episodio aveva assistito la figlia di 13 anni della vittima e nipote dell'uomo.

Le urla disperate della giovane avevano attirato i vicini che si attivarono per allertare i soccorsi. Uno di loro scavalcò la recinzione, prestando aiuto all'adolescente e allontanandola dal luogo per metterla in sicurezza. Nel frattempo l'ottantenne si recò nel capanno degli attrezzi, a pochi metri di distanza, e utilizzò la stessa arma da fuoco contro sé stesso, suicidandosi. Successivamente sul posto giunsero i sanitari del pronto intervento medico che non poterono fare altro che constatare il decesso di suocero e nuora.‍[2]

La signora Mariotto era sposata. Il marito non era in casa al momento del fatto. Nella stessa abitazione risiedeva anche il suocero con il quale i rapporti erano tesi da tempo. Una circostanza confermata anche dalla testimonianza di alcuni vicini di casa che, negli ultimi tempi, li sentivano spesso litigare. Secondo le ricostruzioni, a scaturire l'ultima fatale discussione sarebbe stato il comportamento molesto del cane della donna, che avrebbe fatto infuriare oltremodo l'ottantenne, fino a commettere l'efferato gesto.‍[3]

Note

  1. Suocero e nuora trovati morti, ipotesi omicidio-suicidio. Oggitreviso. Archiviato dall'originale. Consultato il 3 giugno 2021.
  2. Spara alla nuora di fronte alla nipotina di 13 anni e si uccide. TrevisoToday. Archiviato dall'originale. Consultato il 3 giugno 2021.
  3. Spresiano, lite per il cane: uccide la nuora davanti alla nipote e si spara. CorrieredelVeneto. Archiviato dall'originale. Consultato il 3 giugno 2021.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.