Il femminicidio di Svetlana Ghenciu a Rimini

Vittima:
Svetlana Ghenciu
Presunto killer:
Gioacchino Leonardi
Località:
Rimini
Data:
19 giugno 2023
Uno scorcio del Ponte Tiberio al tramonto in Rimini

Uno scorcio del Ponte Tiberio al tramonto in Rimini (di Euphoria65, licenza CC BY-SA 4.0)

Voce su Svetlana Ghenciu

Uno scorcio del Ponte Tiberio al tramonto in Rimini

Uno scorcio del Ponte Tiberio al tramonto in Rimini (di Euphoria65, licenza CC BY-SA 4.0)

I coniugi Svetlana Ghenciu, 47 anni, e Gioacchino Leonardi, 50 anni, sono stati trovati morti nel corso del tardo pomeriggio del 19 giugno 2023 all'interno dell'abitazione in cui risiedevano a Borgo Marina di Rimini.‍[1][2]

A scoprire i corpi senza vita sono stati i vicini di casa, insieme al figlio sedicenne della coppia. Il giovane era tornato nell'abitazione dopo essere stato fuori casa per circa due giorni, ma ha trovato la porta chiusa dall'interno. Preoccupato, ha chiesto aiuto ai condomini che si sono adoperati per forzare la serratura dell'ingresso. Una volta riusciti a entrare all'interno dell'appartamento, sono stati rinvenuti i cadaveri di marito e moglie.‍[3]

La donna, originaria della Moldavia, lavorava da diversi anni al panificio Fellini, noto locale gastronomico del capoluogo riminese. La quarantottenne aveva anche un altro figlio, nato da una precedente relazione e rimasto in Moldavia. L'uomo, originario della Sicilia e chiamato Gino dai conoscenti, era invece disoccupato. Il figlio, interrogato dalla Polizia, avrebbe riferito che il padre in passato aveva lavorato come guardia giurata, ma gli investigatori non hanno trovato riscontri in tal senso.‍[4]

Secondo le ricostruzioni, mentre i due coniugi erano in casa, Lombardi avrebbe sparato due colpi di pistola all'indirizzo della moglie, poi si è tolto la vita esplodendo altri due proiettili contro sé stesso. Il delitto sarebbe stato compiuto circa 48 ore prima del rinvenimento, nel corso della giornata di sabato 17 giugno 2023. La pistola usata dall'uomo era regolarmente detenuta per uso sportivo.‍[5]

La donna è stata trovata distesa prona sul letto, con la faccia appoggiata al cuscino, posizione che da qualche tempo era costretta a tenere a causa di una ferita alla schiena dovuta ad un recente intervento all'ernia. Potrebbe essere stata uccisa nel sonno. Il corpo senza vita dell'uomo era riverso su quello della moglie: si sarebbe accasciato su di lei dopo essersi sparato.‍[6]

Non risultano alle forze dell'ordine segnalazioni o denunce per maltrattamenti o violenze domestiche. I vicini non si danno spiegazioni per quello che è successo: la coppia è stata definita tranquilla e senza particolari problemi. Nessuno dei condomini ha riferito di aver sentito grida o spari.‍[7]

Le ragioni dell'efferato gesto sono dunque avvolte nel mistero. Si era ipotizzato che Leonardi, incensurato, potesse avere problemi di depressione. Tuttavia, secondo quanto risulta agli inquirenti, non soffriva di disturbi psichiatrici, né assumeva farmaci.‍[8]

Note

  1. Rimini, Gioacchino Leonardi uccide la moglie Svetlana Ghenciu e si toglie la vita: il movente avvolto nel mistero. il Resto del Carlino · Archiviato dall'originale. Consultato il 23 giugno 2023.
  2. Omicidio-suicidio. Uccide la moglie e si spara. I corpi trovati dal figlio. Quotidiano Nazionale · Archiviato dall'originale. Consultato il 23 giugno 2023.
  3. Omicidio a Rimini, Svetlana e gli amici in lutto: "Era una persona d'oro". il Resto del Carlino · Archiviato dall'originale. Consultato il 23 giugno 2023.
  4. Tragedia a Rimini: guardia giurata siciliana uccide la moglie e poi si spara. LiveSicilia · Archiviato dall'originale. Consultato il 23 giugno 2023.
  5. Omicidio suicidio a Rimini, quattro spari poi 48 ore di buio: la ricostruzione dopo l'autopsia. il Resto del Carlino · Archiviato dall'originale. Consultato il 25 giugno 2023.
  6. Le ha sparato due colpi alla schiena. Ma una spiegazione ancora non c'è. il Resto del Carlino · Archiviato dall'originale. Consultato il 23 giugno 2023.
  7. L'autopsia per chiarire le cause della morte di Gioacchino Leonardi e Svetlana Ghenciu. RiminiToday · Archiviato dall'originale. Consultato il 23 giugno 2023.
  8. Svetlana Ghenciu, vittima del femminicidio-suicidio di Rimini: lavorava al panificio Fellini, non c'è un movente. CorrierediBologna · Archiviato dall'originale. Consultato il 23 giugno 2023.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.