Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Il femminicidio di Wilma Marchi a Grezzana

Vittima:
Wilma Marchi
Killer:
Stefano Fattorelli
Località:
Grezzana
Data:
19 novembre 1999
Uno scorcio panoramico di Grezzana in provincia di Verona

Uno scorcio panoramico di Grezzana in provincia di Verona

Voce su Wilma Marchi

Uno scorcio panoramico di Grezzana in provincia di Verona

Uno scorcio panoramico di Grezzana in provincia di Verona

Wilma Marchi, 50 anni, fu uccisa dall'ex compagno Stefano Fattorelli, 28 anni, il 19 novembre 1999 a Grezzana in provincia di Verona.

Il giovane aveva atteso l'arrivo della donna al cimitero del paese per colpirla con circa 33 coltellate. Lui non accettava la fine della loro relazione, chiusa dalla cinquantenne che lo aveva anche denunciato.

Sottopposto a perizia psichiatrica, Fattorelli fu riconosciuto seminfermo di mente. Per l'omicidio dell'ex compagna fu condannato in primo grado a 15 anni di reclusione. Ridotti poi a 12 anni in Corte d'Appello. L'uomo, originario di Caprino Veronese, scontò interamente la sua pena nel 2009.

Due anni dopo però, nel 2011, fu nuovamente arrestato per stalking in seguito alla denuncia della nuova compagna, una psicologa di 54 anni che aveva cercato di aiutarlo a ricostruirsi una vita dopo l'uscita dal carcere.‍[1][2] Per quella vicenda fu condannato in primo grado, nel 2012, a 2 anni di reclusione per maltrattamenti.‍[3]

Scontata anche quella pena, Fattorelli negli anni successivi aveva costruito una nuova relazione con un'altra donna, Sandra Pegoraro, con la quale si era sposato. Nel 2022, quando lei aveva 51 anni, i due avevano smesso di convivere. La donna aveva intenzione di separarsi ma lui, come nei precedenti casi, non accettava quella decisione.

Il 10 maggio dello stesso anno, Fattorelli la accoltellò in casa al quartiere Arcella di Padova. Fortunatamente la cinquantunenne riuscì a salvarsi, mentre l'uomo fu nuovamente arrestato, stavolta per tentato omicidio.‍[4]

Note

  1. Omicida veronese tornato in libertà, minaccia di morte l'amante. CorrieredelVeneto. Archiviato dall'originale.
  2. Omicida minaccia di morte la sua ex compagna, arrestato. VeronaSera. Archiviato dall'originale.
  3. Maltratta la compagna: due anni. Il Mattino di Padova. Archiviato dall'originale.
  4. Padova, accoltella l'ex moglie che vuole il divorzio: Stefano Fattorelli nel 1999 aveva ucciso la convivente. Gli insulti e le minacce sui social. Il Messaggero. Archiviato dall'originale.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.