Il femminicidio di Federica Mangiapelo ad Anguillara Sabazia

Vittima:
Federica Mangiapelo
Killer:
Marco Di Muro
Località:
Anguillara Sabazia
Data:
1 novembre 2012

Annegata nel lago di Bracciano nella notte tra il 31 ottobre e l'1 novembre 2012 e trovata morta la mattina seguente con la testa semi immersa nell'acqua sulla riva della spiaggia di Anguillara Sabazia in provincia di Roma. La sera precedente era uscita col fidanzato Marco Di Muro, 21 anni. Quest'ultimo aveva dichiarato agli inquirenti di aver avuto una lite con la ragazza e di averla lasciata, su richiesta di lei, alla piazza del paese.

L'esame autoptico inizialmente aveva escluso la morte violenta, poi con nuovi accertamenti venne ricostruita la dinamica della tragedia. La vittima sarebbe stata strattonata al culmine di un violento litigio, poi presa per la testa e tenuta sott'acqua fino al decesso per annegamento. Di Muro venne prima indagato per omicidio, poi per omissione di soccorso, ma il capo d'imputazione cambiò nuovamente, portandolo agli arresti domiciliari per omicidio volontario aggravato nel dicembre del 2014. Il ventunenne ha sempre negato di averla uccisa, ribadendo di averla lasciata sola quella notte, ma ammettendo di averla maltrattata nel corso della loro relazione, come riscontrato anche da diversi episodi e testimonianze reperite in fase d'indagine.

Il ragazzo è stato condannato in primo grado a 18 anni di reclusione al termine del processo svolto secondo la formula del rito abbreviato. In Appello gli sono state riconosciute le attenuanti generiche con pena ridotta a 14 anni. Sentenza confermata in Cassazione.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.