Il femminicidio di Marianne Obrist a Millan di Bressanone

Vittima:
Marianne Obrist
Killer:
Rabih Badr
Località:
Millan di Bressanone
Data:
21 agosto 2017

Trovata morta a 39 anni nel tardo pomeriggio del 21 agosto 2017 all'interno dell'abitazione in cui risiedeva a Millan, frazione di Bressanone in provincia di Bolzano. L'autopsia escluse l'ipotesi di autolesionismo, stabilendo il decesso per un aggressione a colpi di mazza da baseball e coltellate che le provocarono una grave emorragia interna.

Il convivente Rabih Badr, 34 anni, riferì agli investigatori di essere rincasato nell'appartamento e di averla trovata esanime mentre perdeva sangue, ma quella versione non convinse gli inquirenti, che lo fermarono con l'accusa di omicidio. L'uomo inizialmente negò qualsiasi addebito, poi nel successivo mese di dicembre confessò il delitto. La vittima era separata, proveniente da un matrimonio terminato circa sei anni prima.

Badr è stato condannato a 30 anni di reclusione per omicidio volontario con le aggravanti della crudeltà e dell'abuso di relazioni domestiche. Nelle motivazioni della sentenza è stato specificato che il movente dell'efferato gesto andava ricondotto alla diversità culturale del colpevole, che considerava la figura della donna come un essere completamente sottomesso all'uomo.

FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.