Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Taranto. Anni di violenze sulla compagna. La vittima lo denuncia. Un 36enne arrestato per maltrattamenti in famiglia.

Immagine della notizia (Miniatura di Brunella Iannuzzi su Wikimedia Commons, licenza CC BY-SA 4.0)

Taranto. Anni di violenze sulla compagna. La vittima lo denuncia. Un 36enne arrestato per maltrattamenti in famiglia.

Il personale della Sezione Volanti è intervenuto, nella tarda mattinata dello scorso 25 maggio, in un appartamento del centro di Taranto, in quanto una donna, chiedendo aiuto ai colleghi della Sala Operativa 113, riferiva di essere stata aggredita dal compagno con il quale era già in fase di separazione.

Sul posto ad attendere l'arrivo dei poliziotti c'era la vittima dell'aggressione che, visibilmente scossa, ha raccontato loro che il compagno, un 36enne tarantino con precedenti specifici per maltrattamenti in famiglia, era ritornato qualche minuto prima e l'aveva malmenata per futili motivi, prendendola a calci.

La donna ha raccontato delle continue violenze subite dal compagno e mai denunciate. Non ultima in ordine di tempo quella di alcuni giorni or sono, quando il suo compagno, accecato da un'ingiustificata gelosia, durante la notte l'aveva malmenata per l'ennesima volta.

La vittima, invitata negli uffici della Questura, ha deciso di sporgere denuncia nei confronti del compagno, raccontando ai poliziotti anni di violenze come poi riscontrato dai numerosi interventi delle Forze dell'ordine emersi dalla consultazione delle Banche date in forza alla Polizia di Stato.

Raccolti elementi utili a ritenere verosimile il racconto della donna, i poliziotti della Volante hanno rintracciato e accompagnato l'uomo negli Uffici della Questura. Trasmessi gli atti alla locale Procura della Repubblica per la convalida, il 36enne è stato tratto in arresto perché presumibilmente ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia. Dopo le formalità di rito, lo stesso è stato accompagnato presso la locale Casa Circondariale.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.