Visualizza menu Visualizza campo di ricerca
Visualizza menu

Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia precedente

Il femminicidio di Francesca Petrolini a Davoli

Vittima:
Francesca Petrolini
Killer:
Giuseppe Gualtieri
Località:
Davoli
Data:
23 dicembre 2018
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp Condividi su Facebook Messenger Condividi su Telegram Condividi su Skype Scegli dove condividere
a–
a+

Francesca Petrolini, 53 anni, e Rocco Bava, 43 anni, sono stati vittime di un agguato avvenuto la sera dal 23 dicembre 2018 in una tabaccheria a Davoli Superiore, piccolo borgo in provincia di Catanzaro. Un malintenzionato è entrato nel locale gestito dalla cinquantatreenne e ha sparato diversi colpi d'arma da fuoco verso i due fidanzati. La donna è morta all'istante mentre il compagno è riuscito a scappare in strada, ma ha perso anche lui la vita in seguito alle ferite riportate durante la sparatoria.‍[1]

All'avvio delle indagini, i sospetti degli inquirenti si sono immediatamente concentrati sull'ex marito della titolare dell'esercizio commerciale: Giuseppe Gualteri, 51 anni. Contattato dagli investigatori nelle ore successive al tragico evento, risultava irreperibile. È stato poi rintracciato e fermato la mattina seguente mentre era nei pressi della casa di un suo amico. Nel corso dell'interrogatorio, ha confessato il delitto riferendo di aver agito per gelosia nei confronti dell'ex moglie perché non accettava la nuova relazione che la donna stava vivendo.‍[2][3]

Franca, così la chiamavano in paese,‍[4] si era separata dal cinquantunenne nel 2017. Gualtieri era anche il suo ex cognato, infatti la vittima era sposata col fratello dell'omicida, poi deceduto anni addietro. Successivamente e avvenuta la decisione di chiudere il rapporto con Giuseppe e separarsi legalmente. Situazione non facile perché la donna è stata più volte minacciata e per questo ha dovuto sporgere denuncia ai carabinieri nei confronti dell'uomo. Messasi alle spalle quella travagliata vicenda, Francesca aveva iniziato una nuova storia con Rocco, originario di Simbario (provincia di Vibo Valentia), non ben vista però dall'ex marito che colto dal risentimento si è lasciato andare a quel folle gesto compiuto la sera dell'antivigilia di Natale.‍[2]

Il 27 dicembre il giudice per le indagini preliminari ha confermato nei confronti di Gualtieri la detenzione in carcere e le accuse di omicidio plurimo aggravato e porto illegale di armi.‍[5] Nei mesi successivi l'uomo è stato rinviato a giudizio e il legale della difesa ha richiesto l'esecuzione del processo secondo la formula del rito abbrevito.‍[6]

Note

  1. ^ Duplice omicidio a Davoli Superiore, freddati una donna e il suo compagno. LACNEWS24. Archiviato dall'originale.
  2. ^ a b Duplice omicidio a Davoli, l'ex marito confessa: ha ucciso per gelosia. LACNEWS24. Archiviato dall'originale.
  3. ^ Duplice omicidio a Davoli, la confessione di Gualtieri: "Ho ucciso per gelosia". Corriere della Calabria. Archiviato dall'originale.
  4. ^ Duplice omicidio a Davoli, l'ultimo saluto a Francesca Petrolini. LACNEWS24. Archiviato dall'originale.
  5. ^ Duplice omicidio a Davoli, convalidato il fermo di Gualtieri. LACNEWS24. Archiviato dall'originale.
  6. ^ Duplice delitto a Davoli, familiari vittime si costituiscono parte civile. CN24. Archiviato dall'originale. Consultato il 3 dicembre 2019.
FemminicidioItalia.info utilizza cookie analitici e di profilazione. Puoi consultare ulteriori informazioni e negare il consenso al loro utilizzo accedendo all'informativa estesa presente alla pagina cookie policy. Cliccando su OK o continuando la navigazione, acconsenti all'utilizzo di tutti i cookie.