Il femminicidio rappresenta qualsiasi forma di violenza esercitata sulle donne (spesso in nome di una sovrastruttura ideologica di matrice patriarcale) allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne la soggettività sul piano psicologico, simbolico, economico e sociale, fino alla schiavitù o alla morte.

Il femminicidio di Lin Su Qing ad Agropoli

Vittima:
Lin Su Qing
Località:
Agropoli
Data:
3 gennaio 2018
Uno scorcio panoramico sul porto di Agropoli al tramonto

Uno scorcio panoramico sul porto di Agropoli al tramonto (di Gianfranco Vitolo, licenza CC BY 2.0)

Voce su Lin Su Qing

Lin Su Qing era una donna cinese di 49 anni trovata morta il 3 gennaio 2018 nell'appartamento di uno stabile di via Caravaggio ad Agropoli, comune della provincia di Salerno.‍[1]

Uno scorcio panoramico sul porto di Agropoli al tramonto

Uno scorcio panoramico sul porto di Agropoli al tramonto (di Gianfranco Vitolo, licenza CC BY 2.0)

La vittima era distesa sul letto, nuda e imbavagliata con del nastro adesivo a coprirle quasi interamente il volto. La testa presentava una ferita. A scoprire il cadavere fu il proprietario dell'abitazione. La quarantanovenne era residente a Terzigno (Napoli), ma aveva affittato quell'appartamento ad Agropoli prima di Natale. Proprio il 3 gennaio la donna avrebbe dovuto lasciare l'alloggio, ma il proprietario non aveva ricevuto sue notizie.

Dopo diversi tentativi di mettersi in contatto con lei, l'uomo si recò all'interno, rinvenendo il cadavere della vittima in camera da letto. Secondo i rilievi degli investigatori, il decesso sarebbe avvenuto nei giorni precedenti, probabilmente tra il 30 e il 31 dicembre, pertanto il corpo era già in fase iniziale di decomposizione nel momento del ritrovamento.‍‍[1][2]

Dopo più di quattro anni dall'accaduto, la stampa locale riportò dell'emissione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un connazionale della donna. Si trattava di un uomo di 58 anni, all'epoca compagno della vittima, che secondo le risultanze dell'attività investigativa sarebbe il responsabile dell'omicidio.

La Procura di Vallo della Lucania aveva emesso l'avviso di conclusione delle indagini nei confronti dell'individuo che però risultava latitante poiché, dopo il delitto, aveva lasciato l'Italia per tornare nel suo paese d'origine. Diversi gli elementi indiziari a carico dell'uomo, tra cui le immagini registrate da alcune telecamere di videosorveglianza le sue impronte digitali rilevate dalla scientifica. L'omicidio sarebbe maturato nell'ambito di un giro di prostituzione.‍[3]

Note

  1. a b Il giallo della cinese trovata morta: uccisa da un gioco erotico, si verificano i tabulati telefonici. Il Mattino. Archiviato dall'originale.
  2. Agropoli, autopsia Lin Su Qing: massimo riserbo su risultati. Voce di Strada. Archiviato dall'originale.
  3. Agropoli, donna cinese legata e uccisa: c'è un ordine di arresto. Info Cilento. Archiviato dall'originale.

Cara/o utente, spero tu abbia apprezzato il contenuto di questa pagina.

FemminicidioItalia.info è un progetto informativo nato nei primi mesi del 2019 dedicato alla raccolta di dati e notizie su casi recenti e passati di femminicidio in Italia, nonché sul fenomeno della violenza sulle donne nel nostro paese.

Nel corso del tempo lo sviluppo del sito è aumentato a dismisura. Le pagine sono diventate centinaia e le voci di approfondimento sono costantemente monitorate per fornire gli ultimi aggiornamenti. Teniamo traccia delle notizie e riportiamo quelle più importanti avendo sempre cura di citare le fonti per ringraziare i giornalisti del loro arduo lavoro.

Tuttavia la gestione del progetto è diventata anche più complessa e dispendiosa. Se credi nella bontà del nostro operato e ti va di contribuire, potresti darci una mano oppure considerare di effettuare una donazione. Con Brave puoi anche donare i tuoi BAT cliccando sull'icona Basic Attention Token in alto a destra. Anche una piccola somma può significare un grande aiuto affinché il sito rimanga in vita e continui a essere aggiornato. Grazie.