Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Il femminicidio di Ylenia Bonavera a Catania

Vittima:
Ylenia Bonavera
Presunta killer:
Daniela Agata Nicotra
Località:
Catania
Data:
10 dicembre 2020
Uno scorcio dall'alto di Messina, la città d'origine di Ylenia Bonavera
Uno scorcio dall'alto di Messina, la città d'origine di Ylenia Bonavera (di Ad Meskens, licenza CC BY-SA 4.0)
Uno scorcio dall'alto di Messina, la città d'origine di Ylenia Bonavera
Uno scorcio dall'alto di Messina, la città d'origine di Ylenia Bonavera (di Ad Meskens, licenza CC BY-SA 4.0)

Ylenia Bonavera, 24 anni, originaria di Messina, è morta la notte tra il 9 e il 10 dicembre 2020 all'ospedale Garibaldi-Centro di Catania. Si era presentata al nosocomio per farsi curare una ferita d'arma da taglio alla spalla. Sottoposta a rianimazione, ha perso la vita nel corso della notte.‍[1][2]

La ventiquattrenne era stata nota alle cronache per un episodio di violenza accaduto nel 2017. L'ex compagno, Alessio Mantineo, aveva tentato di darle fuoco cospargendola di benzina. La vittima subì ustioni su circa il 13% del corpo. La giovane però, in un secondo momento, aveva ritrattato le accuse difendendo l'ex fidanzato. Un comportamento che destò scalpore nell'opinione pubblica.

Tuttavia Mantineo fu riconosciuto responsabile di quell'aggressione e nel 2018 fu condannato in primo grado a 12 anni di reclusione per tentato omicidio. Pena ridotta a 10 anni in Appello. Dopo quell'episodio, Ylenia si trasferì a Catania.‍[3]

La sera dello stesso 10 dicembre il notiziario MeridioNews ha pubblicato un video girato da un cittadino che mostrava una rissa in cui è stata coinvolta la vittima la sera precedente.‍[4] La ventiquattrenne è stata colpita da una persona alle spalle con un coltello, dopodiché la ragazza ferita e sanguinante si è diretta verso un'auto nelle vicinanze, accasciandosi all'interno. Da lì la corsa in ospedale dove però non è riuscita a sopravvivere.‍[5][6]

Nella stessa serata del 10 dicembre una persona si è presentata spontaneamente in Questura, accompagnata dal proprio legale, per rendere dichiarazioni sulla vicenda. Si trattava di Daniela Agata Nicotra, 34 anni, una conoscente di Ylenia che ha confessato di aver colpito con un coltello la vittima. La Procura ha emesso nei suoi confronti un decreto di fermo di indiziato di delitto.‍[7][8]

La donna, in sede di interrogatorio, ha precisato di aver aggredito Ylenia dopo essere stata precedentemente ferita dalla ventiquattrenne nel corso del litigio in strada. I primi risultati dell'autopsia hanno confermato che il fendente alla spalla, inferto tra la scapola e la giugulare, è risultato fatale alla vittima provocando uno shock metaemorragico acuto.‍[9][10] Al termine dell'udienza di convalida del fermo, in considerazione dei gravi indizi di colpevolezza emersi a suo carico, il giudice per le indagini preliminari ha confermato la custodia cautelare in carcere per Nicotra con l'accusa di omicidio volontario aggravato da una precedente relazione affettiva.‍[11][12]

Nel gennaio del 2021 la Procura ha richiesto l'esecuzione di una perizia psichiatrica per valutare la capacità di intendere e di volere dell'indiziata.‍[13][14] L'esame ha escluso l'esistenza di distubi psichiatrici rilevanti per la trentaquatrenne stabilendo che, al momento del delitto, non era presente alcuna patologia tale da compromettere, totalmente o in parte, la sua imputabilità.‍[15][16]

Note

  1. Ragazza morta in ospedale, è giallo: nel 2017 l'ex tentò di darle fuoco. Adnkronos. Archiviato dall'originale. Consultato l'11 dicembre 2020.
  2. Ragazza muore in ospedale, ha ferita ma è giallo sulle cause. ANSA. Archiviato dall'originale. Consultato l'11 dicembre 2020.
  3. Morte Ylenia, il giudice Mastroeni: "Sei rimasta sola e stritolata, Dio consoli tua madre". Messina Today. Archiviato dall'originale. Consultato l'11 dicembre 2020.
  4. Esclusiva: in un video l'accoltellamento di Ylenia. Fendente alla spalla da una donna dopo un litigio. MeridioNews. Archiviato dall'originale. Consultato il 15 dicembre 2020.
  5. Ylenia Bonavera, spunta video di una rissa. In 2 sentiti in Questura. Tempo Stretto. Archiviato dall'originale. Consultato l'11 dicembre 2020.
  6. Ylenia Bonavera, il video della rissa prima della morte: accoltellata da una donna. Su Facebook scriveva: "Un mondo perso". Il Mattino.it. Archiviato dall'originale. Consultato l'11 dicembre 2020.
  7. Catania, una donna fermata per il delitto di Ylenia. È un'amica: "Non volevo che si drogasse. Abbiamo litigato". la Repubblica. Archiviato dall'originale. Consultato l'11 dicembre 2020.
  8. Ylenia Bonavera cantava in un video con la spogliarellista accusata di averla uccisa. Gazzetta del Sud. Archiviato dall'originale. Consultato il 14 dicembre 2020.
  9. L'autopsia conferma: Ylenia Bonavera uccisa dalla coltellata. Tempo Stretto. Archiviato dall'originale. Consultato il 14 dicembre 2020.
  10. Omicidio Ylenia Bonavera, in carcere Daniela Nicotra: lite per motivi sentimentali, testimonianze decisive. NewSicilia. Archiviato dall'originale. Consultato il 15 dicembre 2020.
  11. Coltellata mortale ad Ylenia, resta in carcere la donna accusata dell'omicidio. La Sicilia. Archiviato dall'originale. Consultato il 15 dicembre 2020.
  12. Ylenia Bonavera, la mamma: "Le ho chiesto cosa regalarle per Natale, poi non l'ho più sentita". MessinaToday. Archiviato dall'originale. Consultato il 16 dicembre 2020.
  13. Caso Ylenia, l'ex amica è capace di intendere e volere?. Chiesta una perizia. Le immagini dell'auto dopo delitto. MeridioNews. Archiviato dall'originale. Consultato il 3 febbraio 2021.
  14. Omicidio Ylenia Bonavera, Daniela Agata Nicotra aggressiva in carcere: chiesto incidente probatorio. NewSicilia. Archiviato dall'originale. Consultato il 3 febbraio 2021.
  15. Omicidio di Ylenia Bonavera, arriva la perizia psichiatrica sull'imputata: può affrontare il processo. MessinaToday. Archiviato dall'originale. Consultato il 13 aprile 2021.
  16. Caso Ylenia, c'è l'esito della perizia psichiatrica sull'ex amica. "Impulsiva e poco tollerante ma capace di intendere e volere". MeridioNews. Archiviato dall'originale. Consultato il 14 aprile 2021.
FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.