Menu Ricerca voce
Menu
Visualizza la notizia precedente
Visualizza la notizia successiva

Il femminicidio di Simona Porceddu a Novilara

Vittima:
Simona Porceddu
Killer:
Chouaye Mourad
Località:
Novilara
Data:
11 dicembre 2020
Foto del municipio di Collinas, paese d'origine di Simona Porceddu nella provincia del Sud Sardegna
Foto del municipio di Collinas, paese d'origine di Simona Porceddu nella provincia del Sud Sardegna (di Gianni Careddu, licenza CC BY-SA 4.0)

Simona Porceddu, 41 anni, è stata uccisa dall'ex compagno Chouaye Mourad, 44 anni, l'11 dicembre 2020 a Novilara in provincia di Pesaro e Urbino.‍[1][2]

Foto del municipio di Collinas, paese d'origine di Simona Porceddu nella provincia del Sud Sardegna
Foto del municipio di Collinas, paese d'origine di Simona Porceddu nella provincia del Sud Sardegna (di Gianni Careddu, licenza CC BY-SA 4.0)

La donna, nata a Quartu Sant'Elena (Cagliari), era originaria di Collinas (Sud Sardegna) dove aveva vissuto per molti anni prima di trasferirsi nelle Marche.‍[3] L'uomo invece era di nazionalità marocchina. I due erano sposati, ma da circa dodici mesi non vivevano più insieme. Di fatto erano separati, anche se non erano state avviate le procedure legali per il divorzio. Dalla loro precedente relazione erano nate due figlie di 7 e 12 anni.

Il quarantaquattrenne era un pregiudicato finito diverse volte dietro le sbarre. Gli erano stati contestati vari reati, tra cui illeciti legati alla droga, violenza sessuale ai danni di un'altra donna, furto, resistenza a pubblico ufficiale e minacce. Era stata disposta nei suoi confronti la custodia cautelare in carcere per aver maltrattato la signora Porceddu mentre si trovava agli arresti domiciliari. Proprio per quelle violenze la vittima lo aveva denunciato più volte. L'uomo era stato scarcerato a fine Novembre, andando a vivere in un altro alloggio di Novilara insieme ai due figli gemelli di 23 anni avuti da un precedente matrimonio.

Per Mourad vigeva comunque un divieto di avvicinamento all'ex compagna, ma il marocchino nel corso dell'11 dicembre ha violato la restrizione a lui imposta per recarsi nell'abitazione della donna intorno alle ore 13.00. Lì l'ha sgozzata utilizzando diversi coltelli, ritrovati successivamente dagli investigatori nelle vicinanze della scena del crimine. I molteplici fendenti avrebbero quasi decapitato la quarantunenne.

Dopodiché l'omicida ha percorso le strade del borgo di Novilara e si è gettato dalle mura medievali. Non è morto all'impatto al suolo, un passante l'ha notato agonizzante a terra e ha allertato i soccorsi. Il quarantaquattrenne è deceduto all'arrivo al nosocomio di Pesaro. Soltanto alcune ore dopo i Carabinieri, nel tentare di informare la signora Porceddu dell'accaduto, hanno rinvenuto il corpo senza vita della vittima in casa.

Secondo le ricostruzioni, il gesto sarebbe stato premeditato perché si era fatto prestare l'auto di uno dei figli avuti da una precedente relazione e ha raggiunto l'abitazione dell'ex compagna quarantunenne, nonostante fosse sottoposto a divieto di avvicinamento. L'atto sarebbe stato compiuto per vendetta nei confronti della donna, per averlo denunciato e mandato in carcere.‍[4] Le due figlie erano a scuola nel momento del delitto. Intercettate all'uscita dall'istituto, sono state tenute lontane dalla loro residenza e affidate ai servizi sociali.‍[5][6]

Note

  1. Uccide la moglie e poi si suicida, tragedia a Novilara. Vivere Pesaro. Archiviato dall'originale. Consultato il 12 dicembre 2020.
  2. Delitto a Novilara, ennesimo femminicidio: una tragedia annunciata? Vivere Pesaro. Archiviato dall'originale. Consultato il 12 dicembre 2020.
  3. 41enne sarda uccisa dal marito a Pesaro: "Sgozzata con due coltelli". L'Unione Sarda.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 15 dicembre 2020.
  4. Omicidio suicidio Pesaro: movente tra gelosia e vendetta spietata. ilrestodelcarlino.it. Archiviato dall'originale. Consultato il 13 dicembre 2020.
  5. Le bimbe di 7 e 12 anni a scuola, il padre marocchino sgozza la compagna poi si uccide lanciandosi dalle alte mure del borgo: comunità stravolta. Corriere Adriatico. Archiviato dall'originale. Consultato il 12 dicembre 2020.
  6. Sgozza la moglie e si butta dalle mura in una frazione di Pesaro. ANSA. Archiviato dall'originale. Consultato il 12 dicembre 2020.
FemminicidioItalia.info utilizza i cookie. Puoi negare il consenso al loro uso consultando l'informativa estesa.